Piscina fuori terra: conviene o no? Quanto costa? Tutto quello che devi sapere

Sono sempre più le persone che decidono di mettere una piscina fuori terra nel giardino di casa. Ma quanto costa installarla? Conviene sul serio?

Con l’estate ormai alle porte e le temperature che si alzano sempre più, in tanti decidono di investire parte dei risparmi in una piscina fuori terra, per poter godere dell’acqua fresca durante i giorni di grande calura che sicuramente arriveranno. Una soluzione furba per tutta una serie di motivi che è bene sapere prima di prendere una decisione di questo tipo.

piscina legno
Piscina in legno (Foto da Canva) – VostriSoldi.it

Come è facile intuire, ci sono diversi tipi di piscina, da quelle interne, al coperto, a quelle esterne, di solito a livello del prato, per le quali è necessario un lavoro piuttosto imponente da fare. Per prima cosa si deve scavare la terra e avere abbastanza metri per poter andare in profondità e iniziare i lavori di costruzione. Una valida alternativa sono in questo caso quelle cosiddette fuori terra, ovvero non interrate.

Piscina fuori terra, come installarla e quanto può costare

Tra i pregi di una scelta di questo tipo, troviamo sicuramente la velocità di costruzione, e l’altrettanto veloce smantellamento che è possibile effettuare una volta finita la stagione estiva. Inoltre, va anche considerato l’importo minore per l’acquisto, oltre al fatto che si tratta di strutture che non sono soggette a tasse e non necessitano di concessioni edilizie.

piscina esterna
Piscina con scala (Foto da Canva) – VostriSoldi.it

Ne esistono di diversi tipi: i più economici sono di sicuro quelle in PVC, con una struttura morbida ma resistente allo stesso tempo. Ne esistono di diverso tipo e forma. Di solito vengono fornite con scaletta per entrare all’interno e un kit di pulizia. Esistono poi quelle in lamiera o acciaio, dalla struttura più rigida, ma adatte a chi vuole avere una resistenza maggiore, comunque comode da smantellare a fine estate e sistemare in attesa dell’anno successivo.

piscina bosco
Piscina nel parco (Foto da Canva) – VostriSoldi.it

Infine, troviamo quelle in legno: in questo caso si tratta di strutture fuori terra, ma non smantellabili e più difficili da mantenere in “ottima forma” in quanto sarà necessario curare l’esterno con prodotti specifici per tenerlo al riparo dagli agenti atmosferici durante il resto dell’anno.